Marco Giada

Marco Giada

MPS & Capacity Planning Manager

Sedico, Italia

THE INSIGHTS KEEPER

Qual è stato il tuo percorso in Luxottica, e dove ti ha portato oggi?

Dopo la Laurea in Ingegneria Gestionale all’Università di Padova, grazie ad una borsa di studio di Luxottica, ho frequentato un Master in Gestione dell’Innovazione al CUOA Business School. Ho iniziato quindi la mia avventura in Luxottica nel maggio 2014 come stagista nella funzione di Industrial Supply Chain, nel bel mezzo del go live del nuovo sistema di Planning SCP. Dopo poco più di un anno mi sono spostato nel plant di Sedico, andando a poi a ricoprire il ruolo di Plant Planner. La bellissima esperienza nel plant di Sedico è durata 5 anni, mi ha permesso di entrare nel vivo dei processi di fabbrica e mi ha insegnato il valore del trade off e l’importanza della squadra.
Ora, da un anno, ho colto l’opportunità di rientrare nella funzione corporate di Industrial Supply Chain, prendendo la responsabilità del team MPS e Capacity da cui ero partito all’inizio della mia avventura.

Cosa ti piace del tuo lavoro?

Del mio lavoro amo sicuramente il rapporto con le persone. Poter lavorare con una squadra competente e appassionata rende stimolanti anche le giornate più frenetiche.

Come descriveresti semplicemente ciò che fai a chi non conosce Luxottica?

Il mio è un lavoro molto divertente, con una bella visione panoramica su tutta la struttura industriale Italiana di Luxottica.
Concretamente ci occupiamo di creare i piani produttivi per alimentare le fabbriche, analizziamo i futuri rischi sulle risorse di capacità (capital e labour) e supportiamo le fabbriche nella definizione dell’assetto produttivo per i mesi futuri.
Ci relazioniamo quindi continuamente con la struttura manufacturing e con il team di demand planning, con l’obiettivo di garantire il migliore livello di servizio possibile al mercato.
Nelle nostre giornate tutto cambia con grande rapidità, per cui bisogna essere molto reattivi e dinamici, pur mantenendo salda la visione e il miglioramento sul lungo periodo.

Quali sono le competenze più importanti per il tuo ruolo?

Le due skill che ritengo più importanti per il mio ruolo sono la capacità di avere una buona “visione di gioco” per poter individuare in anticipo i rischi e forti capacità relazionali per coinvolgere le persone e indirizzare in maniera efficacie le azioni.

Qual è stata la sfida più grande che hai incontrato sul tuo cammino, e come l’hai superata?

In questi anni ho avuto molte sfide con cui mi sono potuto confrontare. Quella più particolare è stata assumere il nuovo ruolo durante il periodo di pandemia. Senza poter quindi conoscere di persona la nuova squadra, mi sono dovuto adattare ad un modo nuovo di lavorare e di gestire le attività giornaliere.

Che importanza ha la collaborazione nel tuo ufficio?

La collaborazione nel nostro ufficio è ottima e fa davvero parte della cultura che ci caratterizza. Rappresenta inoltre una leva fondamentale per poter svolgere qualsiasi attività e per portare a termine i progetti.

Qual è la lezione più importante che hai imparato qui?

Creare qualcosa di nuovo è facile, la parte difficile è farlo diventare un processo strutturato che duri nel tempo.

Il tuo lavoro in Luxottica ti permette di mantenere un equilibrio tra obiettivi professionali e vita privata?

Nonostante il duro lavoro c’è sempre modo di coltivare le proprie passioni, interessi ed affetti personali. Inoltre, le dimensioni molto contenute del paese di Agordo favoriscono gli incontri e la socializzazione fra colleghi.